top of page
  • Immagine del redattoreseimaistato

Cucinando con Shashi

Udaipur, Rajastan, India - agosto 2023


Shashi ha iniziato le sue lezioni di cucina nel 2010 dopo che un turista irlandese, ospite di suo figlio, le disse che la sua cucina era eccezionale e le diede l’idea di condividere questa sua passione con tutti quei turisti che, come noi, amano il cibo indiano.

E così un po’ per caso ha iniziato quest’avventura.


Nata in un villaggio nello stato del Rajasthan, a nord dell’India, Shashi, come tante bambine in quella parte del mondo, è stata educata fin da piccola a saper cucinare e a curare la casa.

Con un matrimonio combinato sposa un uomo di Udaipur (una delle città più belle che abbia mai visitato), ma purtroppo qualche anno dopo viene a mancare. A causa della sua casta di appartenenza Shashi non ha più potuto sposarsi con un altro uomo, ma soprattutto non ha più potuto lavorare, se non segretamente.

Iniziare a fare lezioni di cucina a casa sua ha cambiato la vita a lei e ai suoi due figli.


All’epoca non conosceva l’inglese, non aveva una cucina adatta alle esigenze necessarie e non aveva la dimestichezza nell’insegnare. Faceva una lezione a settimana, quando andava bene.

Oggi, tredici anni dopo, Shashi lavora tutti i giorni: due lezioni di cucina ogni giorno, una a pranzo e una a cena. Ora conosce l’inglese perfettamente, imparato cucinando e chiacchierando con i suoi “alunni” e ha una cucina perfetta per accogliere tutti.

La sua è una cucina rigorosamente vegetariana, con un’immensa ricchezza nella combinazione di sapori. La sua giornata si divide tra il preparare in anticipo tutti gli ingredienti necessari e il lavare i piatti a lezione conclusa.


Dovevano essere quattro ore e alla fine sono state cinque ore e mezza di lezione. Abbiamo cucinato prima tutti i piatti e poi ci siamo seduti attorno a un tavolo a gustare la nostra cena. Una delle cene migliori (e abbondanti) che abbiamo fatto durante il nostro viaggio in India.


Abbiamo imparato a pestare e a produrre tutte le spezie correttamente (fun fact: le spezie indiane possono essere fatte fresche in casa), abbiamo impastato e cucinato ottimi chapati, pane naan e paratha. Abbiamo imparato a fare il loro famoso formaggio vegetale “paneer” da zero.

Abbiamo creato diverse salse di accompagnamento tra cui quella buonissima al mango e la famosa “salsa magica”. Non ho mai tagliato così tanta cipolla e aglio messi insieme.

Il tutto sorseggiando il tè masala, rivelatosi una delle mie bevande preferite di tutta la vacanza, tra una chiacchiera e un’altra. Quella sera abbiamo imparato non solo a cucinare qualche piatto indiano, ma siamo entrati nella casa di Shashi, accolti dalla sua famiglia, scoprendo cose della loro cultura e della loro terra che non immaginavamo.

Era la nostra seconda sera in India e ne eravamo già follemente innamorati.


(Da qualche anno puoi trovare la lezione di cucina di Shashi anche nella Lonely Planet!)

Shashi

Le spezie indiane

Cucinando

Al lavoro con Shashi e suo figlio

Impastando per i chapati

Vegeteranesimo

Friggiamo

Dopo quattro ore di lezione

A cena insieme

45 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

"Vai al 63"

Comments


bottom of page
Privacy Policy