top of page
  • Immagine del redattoreSimona

L'essenza della Thailandia

Thilandia - agosto 2023


Avete presente quella sensazione di sentirvi nel posto giusto al momento giusto?

Ecco, è quello che ho provato una volta atterrata in Thailandia.


Anche se l’accoglienza a Bangkok dei primi giorni é stata parecchio caotica, afosa, umida e "odorosamente" forte, con il trascorrere dei giorni i miei occhi e la mia mente hanno iniziato a riempirsi d’immagini ed esperienze uniche. Lo spirito di adattamento ha prevalso su alcune difficoltà riscontrate nella capitale ed è a quel punto che mi sono sentita pronta ad affrontare il seguito del viaggio; infatti esplorare l’entroterra si è rivelato una meravigliosa avventura.

Le mie sensazioni ed emozioni venivano confermate all’arrivo in ogni tappa prestabilita; ho trovato vecchie città ricche di resti storici e leggende, templi iconici colmi di dettagli e spiritualità, paesaggi naturali caratteristici che prevalgono sulle abitazioni riempiendomi gli occhi d’incanto, persone locali che si sono dimostrate fantastiche e così ospitali, tanto d’averci permesso di “entrare” nelle loro realtà ed essere testimoni della loro quotidianità, a volte così distante dalla nostra. 


Un ruolo fondamentale lo hanno avuto le visite dei meravigliosi e caratteristici villaggi artigianali, di cui la Thailandia è ricca. Il primo villaggio è stato quello della ceramica; ogni metro quadro del luogo era sommerso da opere e statue di ogni dimensione e simbologia, tanto da essere in difficoltà sulla scelta di un unico souvenir.

In seguito il villaggio artigianale per la produzione del ‘Mor Hom’, tipica casacca di colore blu (indaco, per essere precisi) indossata nelle campagne del nord del paese; abbiamo avuto la possibilità di conoscere l’anziana proprietaria e sua figlia, che ci hanno accuratamente raccontato la loro storia e mostrato le creazioni e la loro metodologia di lavorazione di questi tessuti.

Infine per ultimo, ma non per importanza, il villaggio della seta, il mio preferito. Dalla fase iniziale della produzione, comprendendo anche l’allevamento dei bachi, fino alla creazione dei tessuti con i telai usati manualmente dagli artigiani lì presenti. Alla conclusione del tour una boutique piena di stoffe ed indumenti di seta, in cui sarei potuta rimanere le ore senza nemmeno accorgermene. Quanta bellezza.

Insomma in questi villaggi non solo ho respirato l’essenza di questo paese, ma ho anche avuto modo di conoscere a fondo un popolo amorevole, caloroso e ospitale, che mi ha fatto sentire come a casa e mi ha riempito il cuore di gratitudine.


Dicono che la Thailandia sia la “terra del sorriso” e io non posso che esserne d’accordo


Simona

Thailandia
Villaggio della Seta
Thailandia
Al lavoro
Thailandia
Al mercato
Thailandia
Villaggio delle casacche indaco
Chiang Rai, Thailandia
Villaggio delle donne giraffe


20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page
Privacy Policy