top of page
  • Immagine del redattoreseimaistato

Che meraviglia picciò

Porto Empedocle, Sicilia, agosto 2021


Una delle estati più calde di sempre, quell’anno in cui in Sicilia si sono raggiunti 49 gradi.

Noi eravamo lì: otto amici, macchine noleggiate dall’amico dell’amico di Maurizio, tanto sole e una voglia matta di stare insieme e divertirsi.


Quel giorno ci trovavamo sulla costa di Realmonte, vicino ad Agrigento, pronti per visitare quell’incredibile opera naturale della Scala dei Turchi. Modellata dal vento e dall'acqua, ci ritroviamo davanti ad immensi gradoni bianchi che si tuffano nel mare azzurro.

Siamo riusciti ad ammirare quella scogliera di marna bianca, che riflette la luce del sole e dal mare, con gommoni noleggiati, dal momento che, per preservarla, da febbraio 2020 non è più visitabile a piedi.


Dopo un’intera mattinata passata tra le onde del mare, ci siamo diretti verso Porto Empedocle per pranzo, in un ristorante consigliatoci da un amico del posto.

Ancora oggi sogno quella pasta con i ricci di mare appena pescati.


Arriviamo in questa piccola gastronomia, con pochissimi coperti, all’epoca aperto solo a pranzo. Seduti tre nonnini che si gustano il loro piatto ricco di pesce, ci guardano e iniziano a sorridere - come per dire “vi leccherete i baffi”.


Che meraviglia picciò

Sembrava di mangiare il mare. Il proprietario, Sergio, e il suo staff ci accolgono come solo i siciliani sanno fare: con un calore fuori dal normale, braccia aperte e occhi pieni di vita. Sergio ci racconta la sua storia, e come questa passione è stata trasmessa da padre in figlio. Ogni piatto accosta sapori unici e ha una grande cura nel dettaglio, a partire dall’acquisto dei ricci che, ci racconta, vengono acquistati confezionati uno ad uno nell’unica pescheria di fiducia.

Iniziamo con una tartare di tonno rosso con marmellata di mandarini, tagliere di pesce crudo e concludiamo con la pasta con i ricci di mare.

Un pranzo che non dimenticheremo mai e che ancora oggi ci fa venire l’acquolina in bocca.


Se capitate sulla costa Agrigentina, non potete non fermarvi da Sergio per gustarvi un piatto di pesce fenomenale: https://g.co/kgs/vQVqgV



La scala dei turchi

In barca

Nonni italiani

Tartare di tonno

Pasta con i ricci

Amici e il Sergione

32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

"Vai al 63"

Comments


bottom of page
Privacy Policy